Cerveteri, 150mila euro saranno destinati alle aree verdi

Buone notizie per i parchi cittadini e soprattutto per i bambini della città. L’amministrazione comunale, infatti, ha inserito nel bilancio 150.000 euro da destinare alle aree verdi. La città etrusca, difficile confutare questa affermazione, non è mai stata troppo a dimensione di bambino. I tanti spazi verdi dislocati sull’immenso territorio comunale, sono quasi tutti privi di attrezzature e giochi, come se i piccoli cittadini di Cerveteri fossero bambini di serie B. Ora l’amministrazione correi ai ripari. “Nel piano triennale – spiega l’assessore ai lavori pubblici Luchetti – sono stati inseriti fondi per i parchi cittadini, 150.000 euro finanziati con un mutuo. In più parteciperemo ad un bando ministeriale dedicato alla rigenerazione urbana presentando un progetto che interessa quattro aree della città”. Le quattro aree interessate sono il Parco Borsellino, il completamento del Parco Vannini, il parco di via Corelli a Valcanneto e il parco Ina Casa in viale Manzoni. “L’obiettivo dell’amministrazione spiega Elena Gubetti, assessore all’Organizzazione e Tutela del Territorio, è soprattutto quello di ripristinare una sorta di normalità sociale. Il Covid-19 ha fatto aumentare le distanze interpersonali e attraverso la sistemazione delle aree verdi di Cerveteri ci poniamo soprattutto l’obiettivo di realizzare degli spazi di socializzazione, di inclusione”. “Per raggiungere questo obiettivo ci stiamo muovendo lungo due direttive. La prima è legata al finanziamento, in bilancio, di 150000 mila euro per la sistemazione dei parchi cittadini. Si tratta di somme irrisorie, ma che sono utilizzabili a breve e che ci permetteranno di realizzare interventi emergenziali”. Ben più consistenti i fondi che il comune chiederà nel merito del bando di rigenerazione urbana del Ministero degli Interni. “Stiamo lavorando – spiega la Gubetti – ad un progetto da presentare entro i primi di giugno”. Riqualificazione delle aree verdi comunali per la creazione del sistema dei parchi di Cerveteri, questo il nome del progetto sui cui lavora l’amministrazione. “Chiederemo – aggiunge – un finanziamento pari a 1,3 milioni di euro da destinare a quattro aree verdi della città. Si tratta di un progetto che interessa non solo il decoro urbano, ma che avrà anche un importante impatto sociale. Attraverso la sistemazione dei nostri spazi verdi puntiamo a ridurre anche il fenomeno di marginalizzazione. Quella del Parco Vannini è stata un’esperienza vincente: è diventato un luogo di aggregazione per tutte le generazioni. Per questo vogliamo che tutte le aree della nostra città siano vive e attrezzate”. “I 150mila euro stanziati – conclude la Gubetti – sono una goccia in mezzo al mare: si tratta di risorse irrisorie, ma rappresentano un primo passo verso la normalizzazione”.
Riccardo Dionisi