Campo di Mare, presentato il progetto per la prima spiaggia pubblica e gratuita accessibile ai disabili

La Giunta comunale di Cerveteri ha approvato con la Delibera n°40 il progetto “LiberaMente” la prima spiaggia Pubblica, Sostenibile, Organizzata, Agevole da inviare alla Regione Lazio per partecipare alla assegnazione dei fondi stanziati per la stagione balneare 2021 con la finalità di rendere più sicure e fruibili le spiagge del Litorale. La Delibera, è propedeutica all’ottenimento del contributo che la Regione ha stanziato per i Comuni costieri del Lazio e che assegna al Comune di Cerveteri 83mila euro da investire per la valorizzazione e la fruizione in sicurezza delle nostre spiagge.  “Il finanziamento, che speriamo ci venga erogato, prevede fra le varie azioni la realizzazione a Campo di Mare di un progetto molto ambizioso: la prima spiaggia pubblica, gratuita e totalmente attrezzata per l’accesso e la fruizione  ottimale dell’arenile da parte di tutta l’utenza con diverse abilità -spiega Elena Gubetti, Assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri – Sono ormai 3 anni che i tratti di spiaggia libera del nostro Litorale sono dotati di passerelle per consentire l’accesso all’arenile per tutti: persone affette da disabilità ma anche anziani e bambini in carrozzina possono così fruire in totale libertà del nostro mare. In questi anni è cresciuta notevolmente l’attenzione dell’amministrazioni di Cerveteri su questo tema ed oggi, con questo progetto, vogliamo offrire servizi sempre più efficienti e moderni. Di barriere da abbattere ce ne sono ancora moltissime, anche in tema di vacanze, e noi vogliamo davvero creare un luogo aperto e fruibile a tutti”. Commenta il progetto anche Francesca Cennerilli, Vicesindaca e Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Cerveteri. “Trascorrere una giornata di mare in completa autonomia, potersi muovere liberamente e godere della nostra costa senza barriere. In quest’ottica abbiamo fortemente voluto presentare questo progetto che punta all’accessibilità e all’integrazione – ha detto la Vicesindaca Cennerilli – che garantirà la fruizione e i servizi necessari affinché la spiaggia sia realmente per tutti. Infatti, oltre a passerelle, piazzole per facilitare lo spostamento in carrozzina, parcheggi per disabili, sedie J.O.B., bagni accessibili e spogliatoi a disposizione degli ospiti, vorremmo affiancare del personale che, con competenza, professionalità e disponibilità, sarà a disposizione dell’utenza”.