lunedì, Maggio 20, 2024

Roma, l’ira del preside del liceo Tasso: “L’istituto occupato solo da una esigua minoranza”

“Un’esigua minoranza di studenti ha occupato ieri sera la scuola, scegliendo come forma di protesta una autoreferenziale chiusura al confronto democratico. La politica è la più nobile tra le attività umane ed essa trae linfa dal rispetto della libertà di espressione di tutti, dall’apertura verso gli altri e non dalla chiusura in sé stessi. Atti come quelli avvenuti nel nostro liceo rappresentano di fatto la negazione della politica”. Così in una lettera ai genitori, ai docenti, al personale Ata e agli studenti il preside del Liceo classico Torquato Tasso di Roma occupato ieri sera. “Esprimo la mia solidarietà al personale della scuola a cui è impedito di svolgere il proprio lavoro e agli studenti a cui è negato il diritto costituzionale all’istruzione. In data odierna si procederà alla denuncia all’Autorità pubblica e alla contestuale richiesta di sgombero. È naturalmente revocata l’autorizzazione allo svolgimento dell’odierna Assemblea d’Istituto e all’ingresso nella scuola degli ospiti esterni”.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli