sabato, Dicembre 2, 2023

A Parigi è emergenza rifiuti: oltre 5mila tonnellate di immondizia nelle strade

Lo sciopero dei netturbini contro la riforma delle pensioni di Emmanuel Macron ha riempito le strade di spazzatura: nella capitale francese sarebbero 5.600 le tonnellate di immondizia non raccolte. La protesta degli addetti alla nettezza urbana contro la decisione del governo che prevede l’innalzamento progressivo dell’età pensionistica da 62 a 64 anni è giunta all’ottavo giorno consecutivo. Tre inceneritori alle porte della capitale, Ivry-sur-Seine, Issy-les-Moulineaux e Saint-Ouen, resteranno fermi almeno fino a mercoledì. “Quello che farà cessare lo sciopero, è che Macron ritiri la sua riforma. Se sarà così, Parigi tornerà pulita molto rapidamente”, dichiara Règis Vieceli, segretario generale del ramo sindacale CGT-FTDNEEA, citato dal quotidiano Le Parisien. La stessa CGT ricorda che gli addetti alla nettezza urbana possono andare in pensione a 57 anni. Un’età che aumenterebbe a 59 anni in caso di definitiva adozione della contestata riforma pensionistica.
Si rischia l’invasione di topi
Sempre secondo Le Parisien, la mobilitazione durerà ancora diversi giorni. “La nostra priorità assoluta è la questione della salute pubblica”, ha detto Colombe Brosse, assessore responsabile della pulizia delle strade. “Mettiamo la maggior parte degli sforzi affinché i mercati alimentari continuino ad essere puliti in tutti i quartieri”, ha aggiunto Brosse. Molti specialisti hanno già lanciato l’allarme sul rischio di proliferazione dei ratti.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli