domenica, Maggio 26, 2024

Gaza, nella notte raid israeliani nella Striscia: almeno 12 le vittime

Le forze israeliane hanno sferrato questa mattina attacchi contro obiettivi legati all’organizzazione militante palestinese Jihad islamica nella Striscia di Gaza. I morti sono almeno 12, tra loro esponenti di spicco del movimento. Gli attacchi seguono il lancio di 104 razzi contro Israele in risposta alla morte di Khader Adnan, esponente della Jihad Islamica palestinese morto in carcere in Israele dopo un lungo sciopero della fame. Ai residenti israeliani delle aree comprese entro un raggio di 40 chilometri da Gaza è stato ordinato di restare in prossimità o all’interno dei rifugi antiaerei per timore di attacchi di rappresaglia. Le forze di difesa israeliane hanno affermato di aver ucciso Khalil Bahitini, a capo della Jihad islamica nel nord di Gaza, Jahed Ahnam, un membro del consiglio militare del gruppo, e Tarek Azaldin, che dirige le attività della Jihad islamica in Cisgiordania da una base a Gaza. La Jihad Islamica ha confermato la morte dei tre esponenti del movimento e ha denunciato l’uccisione delle loro mogli e di un certo numero dei loro figli. Almeno venti i feriti.

Articoli correlati

Ultimi articoli