lunedì, Aprile 15, 2024

Stupro di gruppo a Palermo, la 19enne minacciata da un altro giovane

Dopo lo stupro di gruppo subito a luglio al Foro Italico di Palermo, la 19enne abusata da sette ragazzi è stata di nuovo aggredita: un altro giovane l’avrebbe minacciata con un coltello e sequestrata. E’ quanto ha raccontato ai carabinieri la ragazza che il 7 luglio era stata portata in un cantiere abbandonato dove aveva subito una violenza di gruppo. Il giovane era stato denunciato da lei per un altro abuso e risulta indagato dalla Procura di Palermo. Insieme alla madre, avrebbe quindi tentato di costringere la ragazza a ritrattare le accuse presentate contro di lui. La vittima aveva fatto il nome di quest’ultimo giovane durante le deposizioni per l’abuso di gruppo, dopo la violenza subita dai sette, ora tutti in carcere. L’uomo e la madre, secondo quanto denunciato dalla 19enne, l’avrebbero costretta con la forza a entrare nella loro abitazione per tentare di indurla a ritirare le accuse. Lei ha dunque deciso di andare dai carabinieri a raccontare tutto. I militari l’hanno ascoltata per tre ore e adesso sono in corso approfondimenti investigativi sull’episodio. Al vaglio ci sono eventuali responsabilità di madre e figlio per i reati di minacce, porto abusivo d’arma bianca e sequestro di persona.

Articoli correlati

Ultimi articoli