Cerveteri si aggiudica 25mila € per la Campagna contro l’abbandono dei mozziconi di sigarette

Il Comune di Cerveteri si è aggiudicata un contributo della Città Metropolitana di Roma Capitale di 24.975,00 euro per avviare la realizzazione del progetto di sensibilizzazione “Campagna contro l’abbandono di mozziconi di sigarette”. “La sostenibilità ambientale e la tutela del nostro territorio, incentivando atteggiamenti eco-sostenibili, nel rispetto della nostra città è uno dei punti fermi del mio operato di assessore e dell’Amministrazione comunale tutta – ha dichiarato Elena Gubetti – grazie all’eccellente lavoro dei nostri uffici, e alla collaborazione dell’impresa sociale Emersum del nostro concittadino Dottor Daniele Biscontini negli ultimi anni sono diversi i finanziamenti che ci siamo assicurati partecipando ai bandi della Città Metropolitana di Roma Capitale, tutti vinti in maniera eccellente, a testimonianza anche della valenza e della professionalità del personale dipendente del nostro Ente”. “Tra gli elementi che maggiormente creano inquinamento e compromettono il decoro urbano ci sono sicuramente i mozziconi di sigaretta gettati in terra – ha proseguito Elena Gubetti – molte volte non ci si rende conto di quanto possano essere dannose le cicche di sigaretta, non solo per un problema estetico, ma anche per un vero problema ecologico, dal momento che essi rappresentano una notevole fonte di inquinamento ambientale. In altri casi possono portare addirittura a dei veri e propri disastri ambientali, soprattutto in estate. Con le temperature alte e il fogliame secco presente in terra, può bastare davvero poco, anche una sola sigaretta non spenta totalmente ad innescare incendi di dimensioni devastanti. Per questo è fondamentale, da parte di tutti, un maggiore senso di responsabilità su questo aspetto, che insieme a quello dell’abbandono della plastica è ad oggi una vera e propria piaga sociale e ambientale”. “Così come in ogni settore legato alle tematiche ambientali – ha concluso l’assessore Gubetti – è fondamentale ovviamente la collaborazione di tutti. Solo insieme, unendo le forze tra Ente pubblico e ogni singolo cittadino, riusciremo a preservare e tutelare il nostro territorio”.