Guerra in Ucraina, colloquio telefonico tra Usa e Cina sulla sicurezza in Europa

Il consigliere per la sicurezza nazionale Usa, Jake Sullivan e Yang Jiechi, membro del Politburo del partito comunista cinese
Il consigliere per la sicurezza nazionale Usa, Jake Sullivan, ha parlato oggi al telefono con Yang Jiechi, membro del Politburo del partito comunista cinese e direttore dell’ufficio della commissione per gli affari esteri, che aveva incontrato a Roma il 14 marzo scorso. Lo riferisce la Casa Bianca in una nota. Il colloquio si è concentrato sulla guerra in Ucraina, i temi della sicurezza regionale e sulla non proliferazione ma anche i rapporti Usa-Cina. “Gli Stati Uniti lavoreranno con Finlandia e Svezia per rimanere vigili contro qualsiasi minaccia alla nostra sicurezza condivisa e per scoraggiare ed affrontare l’aggressione o la minaccia di aggressione” mentre saranno valutate le loro richieste di adesione alla Nato. Lo ha dichiarato in una nota il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. Sottolineando che “Finlandia e Svezia sono partner stabili e di lunga data degli Stati Uniti”, Biden ha affermato che i due Paesi, entrando nella Nato, “rafforzeranno ulteriormente la nostra cooperazione in materia di difesa e ciò andrà a beneficio dell’intera Alleanza transatlantica”. “Attendo con impazienza di accogliere domani a Washington il presidente finlandese Sauli Niinisto e la premier svedese Magdalena Andersson, così da poterci ulteriormente consultare sulle loro domande di adesione alla Nato e sulla sicurezza europea”.